6 tipi di messaggi inviare prospetti generati tramite AdWords

6 tipi di messaggi da inviare ai prospetti generati tramite AdWords

Quali risultati stai ottenendo dai prospetti generati tramite AdWords?

Quando promuovi una campagna Pay Per Clic su AdWords, ed investi denaro per acquisire prospetti, e quindi potenziali clienti, devi creare una strategia di messaggi da inviare per email, che ti consenta di convertire quei prospetti in clienti reali.

Hai a disposizione diversi tipi di messaggi da inviare ai prospetti ed ognuno di essi è calibrato sugli obiettivi che vuoi raggiungere. Che essi possano essere vendere direttamente, oppure iniziare a creare un rapporto forte con il tuo brand, che ti permetterà di vendere in un secondo momento.

Se hai impostato una campagna AdWords, l’email marketing è uno strumento di fondamentale importanza per questi 3 motivi:

  1. ottimizzare tempo ed energie per la preparazione delle comunicazioni da inviare al prospetto
  2. aumentare il tasso di apertura e di clic delle mail
  3. generare un aumento del tasso di conversione dei prospetti in clienti

Vediamo insieme 6 tipi di messaggi che puoi inviare tramite email ai prospetti generati con la tua campagna AdWords.

1. Email di benvenuto

L’email di benvenuto è fondamentale nel contesto della tua strategia di email marketing.

Per 2 motivi:

  1. Aiuta il prospetto a familiarizzare con il tuo brand e con il tuo modo di comunicare
  2. Ti assicura che le tue prossime email non finiranno in spam, in quanto costringe il destinatario ad interagire con te e quindi a superare i filtri antispam delle caselle mail

L’email di benvenuto, di solito, viene inviata automaticamente, nel momento in cui il prospetto si assicura il lead magnet che gli hai riservato oppure quando si registra gratuitamente al tuo sito.

fare email marketing generano risultati

10 modi di fare email marketing che generano risultati

Fare email marketing ed ottenere risultati grandiosi è possibile!

Come inserire l’email marketing in una strategia di vendita, in modo coerente rispetto a strumenti come la telefonata e l’invio di messaggi privati su Linkedin?

La risposta è che, nel contesto della tua strategia, questo strumento può prendere il posto, o meglio affiancare, la cosiddetta “telefonata a freddo”.

Si tratta infatti di inviare “email a freddo” ai tuoi contatti, in maniera tale da suscitare il loro interesse nei confronti di ciò che starai per offrire loro.

Combinare telefonate ed email marketing a freddo è il modo migliore per ottenere risultati soddisfacenti ed aumentare il tasso di conversione dei tuoi prospetti.

Se sei interessato a conoscere come sia possibile inviare email che generano risultati, continua a leggere l’articolo per scoprire 10 possibili modi di fare email marketing.

Email “introduttiva”

Questo tipo di email non ha un obiettivo di vendita, ma piuttosto di presentare sè stessi e la propria azienda al contatto, in modo tale da iniziare a costruire una relazione.

Una delle regole più importanti della vendita è quella di creare relazioni durature con i clienti, che vadano al di là di un semplice rapporto, che si concluda con una vendita spot.