Web-Marketing-condivisione delle informazioni-intervista-Fabio-Paglione

Fabio Wild è il fondatore del blog Final Design e del relativo canale YouTube, che si occupa di realizzare tutorial relativi alla creazione di siti e alla loro promozione sul web.

Nel suo blog puoi trovare una miniera di informazioni, suddivise per categorie, che ti aiuteranno a partire da zero, dall’implementazione di una strategia di business alla realizzazione, a livello pratico, di un sito e alle tecniche di marketing più efficaci, per estrarre il massimo del valore, dai tuoi clienti.

DOMANDA: Fabio, ti dò il benvenuto su Matico.

Appena atterrato sul tuo sito, mi ha subito colpito l’impostazione dell’homepage e della struttura, a livello grafico. Hai scelto uno stile differente dai blog che si vedono in giro di solito, sui temi legati al web marketing.

Con questo tipo di impostazione, qual è il tasso di conversione dei tuoi visitatori in iscritti alla mailing list?

RISPOSTA: Innanzitutto ciao Lorenzo e grazie per avermi concesso quest’intervista.

Final Design è un sito molto giovane ed il canale YouTube lo è ancora di più, finalmente dopo svariati blog anonimi mi sono deciso ad aprirne uno dove ci metto la faccia e parlo di quello che faccio in maniera esplicita. Nonostante il settore sia ultra-competitivo il sito è in costante crescita, sopratutto grazie ad un duro lavoro lato SEO.

Per quanto riguarda la struttura del sito, avrai notato che i colori usati sono gli stessi di Google (risata scema). Personalmente credo che ogni singolo aspetto di un sito web debba avere un obbiettivo preciso, dai colori, alla struttura, al font ecc..non puoi agire a caso, dai “grandi” come Google ho ereditato sicuramente la semplicità e la pulizia (oltre ai colori).

Ammetto di aver sempre trascurato l’aspetto legato all’email marketing in passato (grande errore), focalizzandomi principalmente su altri canali. Nonostante questo però i risultati che sto ottenendo attualmente su Final Design sono discreti, più che altro gli utenti iscritti sono fortemente in target e questa è un ottima cosa, come avrai notato uso un approccio molto divertente e spiritoso, non amo le persone che si prendono troppo sul serio.

D: Mi sono divertito molto a leggere la tua biografia. Sarà anche dovuto al fatto che, come te, condivido una passione profonda per musica e web marketing. In particolare, mi piacerebbe approfondire qualche aspetto della tua esperienza in Australia.

Racconti che Josh e Ben, i due ragazzi che ti hanno “illuminato” sulla strada del web marketing, guadagnavano fino a 5000 $ alla settimana, e che il loro approccio era quello di condividere le tecniche con le quali ci riuscivano, al contrario dell’approccio italiano, che si fonda sulla segretezza delle informazioni e sul “tenere tutto per sè”.

Ci racconti come facevano Josh e Ben a guadagnare tutti quei soldi? E che soluzione proponi tu, per risolvere questo problema tutto italiano, della condivisione delle informazioni?

R: Riuscire a spiegare cosa facevano in poche righe è quasi impossibile, ma dopo quasi due anni ho realizzato che le loro strategie e le loro tecniche non funzionano molto bene nel mercato italiano, qui devi lavorare molto più a livello emozionale e cercare di colpire l’utente nel profondo, loro erano come cyborg, usavano strategie molto spinte e non lasciavano spazio al lato umano del mestiere, c’è anche da dire che il loro pubblico di riferimento è estremamente più ampio del nostro.

D’altro canto però, come ho detto nella mia “biografia”, c’era molta umanità quando si trattava di confrontarsi con le altre persone e colleghi, frequentavano attivamente forum e gruppi Facebook dove venivano condivise molte problematiche e le rispettive soluzioni.

fare-soldi-web-marketing

D: Il concetto del “essere un passo avanti agli altri” è ricorrente nel tuo blog, direi che è alla base della tua filosofia di vita. Lo ripeti sia nella biografia, sia in questo articolo, che mi ha colpito per la tecnica di copywriting.

Tu cosa stai facendo per “essere un passo avanti agli altri”? Come metti in pratica questo concetto nel business e nella vita di tutti i giorni?

R: Eccoti 3 tips:

  • La migliore strategia di web marketing è quella non ancora utilizzata
  • Se lo trovi scritto su un blog è già troppo tardi
  • Seguire le strategie degli altri è un ottimo modo per arrivare sempre secondi

Il marketing è improvvisazione, innovazione e riuscire a sorprendere, considerando anche la velocità alla quale viaggia il web, per avere successo in questo settore è importante essere i pionieri di una strategia e non limitarsi a copiare quello che fanno gli altri, magari anche in maniera superficiale.

Essere pionieri non vuol dire esclusivamente creare qualcosa da 0, ma anche evolvere una strategia già esistente, e sopratutto cercare di capire da che parte guardano gli utenti e farsi trovare proprio li.

Siamo tutti focalizzati sulle tecniche e perdiamo di vista la cosa più importante, ossia l’utente. Paradossalmente ognuno di noi ha bisogno di qualcosa e riuscire a capire l’utente che si ha di fronte potrebbe garantirti un tasso di conversione del 100%.

D: Parliamo di affiliate marketing. La tua sezione “Risorse” è totalmente dedicata a questa strategia di monetizzazione, giusto?

Quali risultati stai ottenendo?

R: Final design è un progetto nato da poco e non ha come obbiettivo primario il guadagno ma la condivisione, attualmente uso altri canali per fare affiliate marketing più spinto. Nonostante questo ho inserito lo stesso svariati link referral in giro per il blog, ed anche se il traffico sul sito non sia ancora elevato il tasso di conversione è estremamente alto.

D: La tua opinione sul Marketing Automation. Cosa ne pensi? Hai già iniziato ad implementarlo nelle tue campagne di e-mail marketing?

R: Sin dal principio ho sempre fatto tutto a manina, questo fino a quando non ho iniziato a gestire volumi più interessanti, li mi sono reso conto della reale utilità di questi strumenti. In Australia come anche negli Stati Uniti è inconcepibile lavorare senza uno o più sistemi di automazione.

Non ho ancora implementato un sistema di email marketing automatico degno di questo nome su Final Design, chissà se Matico non sarà il primo. Sono davvero incuriosito da questo nuovo strumento, sembra ottimo, in più mi piace sostenere le startup italiane.

D: Ultima domanda, sull’autoformazione. Studiare e aggiornarsi è uno degli aspetti fondamentali di chi vuole eccellere nel proprio mestiere. Qual è il corso, in lingua inglese, che più ti ha “sconvolto”? Chi ha avuto un’influenza profonda sul tuo modo di interpretare la professione del web marketer?

R: In tutta sincerità non c’e stato un corso o un libro che mi abbia “sconvolto” particolarmente, certo, sono stati tutti utili ma niente di  paragonabile alle migliaia d’informazioni che sono riuscito ed ottenere frequentando forum, gruppi specializzati e successivamente confrontandomi con le persone.

Sopratutto se ti occupi di web marketing sono le persone intorno a te (specialmente quelle non del mestiere) che ti suggeriscono indirettamente da che parte muoverti, e non i corsi, purtroppo la maggior parte di noi ignora questo fattore.

Io amo studiare e capire le persone cercando di rapportarmi con ogniuna di loro. L’approccio standard invece è sempre quello di sparare nella folla sperando di colpire qualcuno, a me sinceramente non piace.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *