come-inserire-pop-up-catturare-mail-clienti

Pop-up sì o pop-up no?

Sì, il pop-up rappresenta la soluzione più efficace per catturare le mail dei tuoi potenziali clienti e creare una mailing list su cui poter lavorare per trasformare i lead che ottieni in clienti veri e propri.

In questo articolo ti mostrerò quali sono le tipologie di pop-up più performanti, che devi utilizzare per il tuo sito e come implementarle facilmente, grazie ad una piattaforma evoluta di e-mail marketing, come Matico.

Inserire pop-up nel sito: tempistica e lead magnet

Il pop-up è una tecnica di marketing aggressiva?

La verità è che dipende. Dipende da ciò che offri nel pop-up – lead magnet – e dalla frequenza con cui lo mostri ai tuoi visitatori.

Non si tratta, infatti, di replicare i siti degli anni ‘90, dove ti uscivano fuori pop-up da ogni parte dello schermo e, se ci cliccavi sopra, rischiavi di sottoscrivere qualche diabolico abbonamento, che ti veniva drammaticamente addebitato nella bolletta del telefono.

Il pop-up ha la funzione di aumentare la percezione del valore del visitatore e, per farlo, devi promettere un contenuto di elevata qualità, a cui si potrà avere accesso solamente dopo aver fornito il proprio indirizzo e-mail.

Un contenuto di valore può essere una guida, sotto forma di e-book, che insegna all’utente a fare qualcosa oppure uno sconto o una spedizione gratuita, se hai un e-commerce.

Se hai bisogno di ulteriori spunti e idee per il tuo pop-up, leggi questo articolo, che ho scritto per le opt-in page, ma che è sicuramente valido anche per un pop-up.

In sostanza, il visitatore deve “guadagnarci qualcosa”, se decide di lasciarti la mail.

Una volta che la ottieni, potrai iniziare a mettere in atto la tua strategia di e-mail marketing, con l’obiettivo finale di vendere i tuoi prodotti o servizi.

Dopo quanto tempo dovrebbe apparire un pop-up al visitatore del sito?

Un pop-up dovrebbe comparire al visitatore dopo 5 secondi che è atterrato sul sito oppure quando se ne sta per andare.

Evita di esagerare proponendo il pop-up ogni volta che il visitatore finisce sul tuo sito. Puoi impostare questa opzione in plugin come Ninja Popups oppure Hustle, che ti serviranno per inserire i pop-up nel sito, una volta che li avrai creati.

In questo studio, trovi molte informazioni utili e statistiche che ti aiuteranno a realizzare un pop-up efficace.

Pop-up: tipologie più diffuse come crearli con Matico

Di seguito, troverai le 4 tipologie di pop-up che più frequentemente si trovano in giro per il web – che puoi utilizzare anche te – e ti mostrerò come crearle ed integrarle nel tuo sito con una piattaforma di e-mail marketing automation, come Matico.

creare-pop-up-bar

Il pop-up di tipo bar è il meno invasivo di tutti e va inserito sotto la barra dell’url, in posizione apicale rispetto a tutti gli altri contenuti del sito.

Nel caso studio di Zalando, il lead magnet è un buono sconto del 5%, in cambio dell’iscrizione alla newsletter. Un esempio molto comune, ed efficace, di lead magnet, nel caso tu abbia un’attività di tipo B2C.

Se hai un e-commerce, oppure un ristorante o un hotel, lo sconto è una soluzione di facile realizzabilità e, allo stesso tempo, molto potente per invitare il visitatore a trasformarsi in lead.

Se utilizzi Matico, puoi creare il pop-up direttamente dentro di esso e poi fare in modo, tramite una form, che gli indirizzi acquisiti vengano diretti nella sezione “Contatti” della piattaforma, insieme a tutti gli altri lead.

Vediamo come fare.

Innanzitutto, partiamo dall’interfaccia grafica a tua disposizione, posizionata nel Cruscotto, che ti trovi di fronte appena accedi alla piattaforma.

Poi, seleziona “Focus Items”, proprio come nell’immagine

interfaccia-matico--pop-up

Una volta che sei all’interno di Focus Items, clicca su “Nuovo”, come vedi qua sotto

matico-creare-nuovo-bar-pop-up

Successivamente ti viene richiesto di dare un nome al pop-up e di indicare il sito all’interno del quale lo inserirai. Questa funzione è estremamente comoda perchè ti permette di lavorare “live”, verificando mano a mano che crei il pop-up, le modifiche che attuerai sul tuo sito

creare-bar-pop-up-matico-nome-sito

Io, per semplificare le cose, ho inserito “Bar pop-up” nel Nome e “htttp://matico.io” in Website. Tu potresti chiamarlo “pop-up e-book” oppure “pop-up sconto”, se decidi di offrire questi lead magnet al visitatore.

Dopo che hai compilato voci, clicca su “Costruttore”, che ti permetterà di iniziare a creare il pop-up

creare-contenuto-pop-up-bar

Sulla destra, hai 4 tipi di menù a tendina, che ti si presentano di fronte e dai quali puoi selezionare e combinare le varie opzioni per creare i diversi tipi di pop-up.

Nel caso specifico, clicca su “What style should be used?” e su “Bar”…ti comparirà una striscia orizzontale in cima al tuo sito, che è proprio il tuo bar pop-up.

Con “Allow hide?” puoi decidere se il visitatore può chiudere il pop-up – se clicchi no, scomparirà la freccetta che si trova sulla barra, a destra – “Push page down?” serve a decidere se la Bar coprirà i contenuti del sito – seleziona Sì per non farli coprire – e “Make sticky?” serve a decidere se la barra continua a seguirti mentre scrolli la pagina (cioè se vai giù) – anche qui ti consiglio di lasciarlo posizionato su Sì, altrimenti appena il visitatore scrolla, la barra scompare.

Puoi inoltre decidere di posizionarla in alto o in basso – Top o Bottom in Placement – e puoi modificarne la dimensione – Large o Medium in Size.

Andiamo avanti ed iniziamo ad inserire informazioni all’interno della barra.

bar-pop-up-informazioni-per-mail

Alla domanda “What’s should the focus be?”, devi selezionare su “Collect data”, per inserire una form all’interno della Bar. Puoi personalizzare, come meglio credi, le tempistiche legate alla comparsa della barra – in questo caso lascerei Upon arrival – e se la barra deve comparire su ogni pagina oppure una volta a sessione, una volta al giorno, una volta ogni 2 minuti, ecc..

“Stop engaging after a conversion” va impostato su Sì – significa che la Bar non deve più comparire, una volta che il visitatore ha lasciato la mail.

Puoi decidere, con “Display a notice”, di inserire solamente un messaggio all’interno della barra – magari semplicemente di benvenuto oppure con lo slogan della tua attività – mentre con “Emphasize a link”, puoi inserire un link per spostare il visitatore in un’altra pagina – è quello che ha fatto Zalando, per intenderci 😉

Qualunque cosa tu decida, troverai le stesse opzioni su tempistiche e modalità di comparsa della barra, che hai trovato nell’opzione “Collect data”, quindi puoi seguire lo stesso percorso che ti ho mostrato in precedenza.

Nella sezione “Colors” puoi modificare i colori di barra, testo, bottoni e testo dei bottoni a tuo piacimento. Non mi soffermo a lungo su questa sezione, in quanto il suo funzionamento è estremamente intuitivo.

Passiamo alla sezione “Content”

creare-contenuto-pop-up-bar

In “Headline”, devi inserire la frase che motiverà il visitatore a compiere un’azione. Come vedi, mentre scrivi, ti compare l’anteprima sulla schermata live a sinistra. Inoltre, puoi selezionare la modalità “PC” o “Smartphone”, in modo tale da avere un’anteprima precisa di cosa succederà, su entrambi i dispositivi.

In “Font”, puoi selezionare il carattere che preferisci, mentre l’ultima opzione si modificherà a seconda di ciò che hai scelto in “What’s should the focus be?”. Nel caso specifico, visto che sto creando una Bar con una form con nome e e-mail, selezionerò il “Form pop-up”, che avevo precedentemente creato all’interno della sezione “Componenti –> Moduli”. Negli altri casi, posso inserire semplicemente la sola Headline oppure il link alla pagina, dove voglio che il visitatore venga indirizzato.

Ultimo step per inserire il mio Bar pop-up all’interno del sito è il seguente. Devi chiudere il costruttore, cliccare su “Salva & Chiudi” e poi verrai indirizzato su questa schermata

inserire-pop-up-bar-sito-matico

Devi copiare il codice all’interno di “Focus Installation” ed inserirlo nel tuo sito, tramite un plugin come Ninja Popups, che ti ho consigliato all’inizio dell’articolo.

Una volta che lo avrai pubblicato, potrai monitorare l’andamento e i risultati nel grafico che ti viene fornito da Matico. E’ fondamentale monitorare i risultati delle conversioni, in modo tale da poter sempre migliorare le tue strategie ed aumentare i tassi di trasformazioni dei visitatori in lead.

Modal pop-up

Il modal pop-up è il più classico dei pop-up e qui, devi decidere di farlo comparire pochi secondi dopo che il visitatore è atterrato sul tuo sito

creare-modal-pop-up-matico

Ecco qua un esempio di modal pop-up, che ho trovato sul sito di Secreykey.

Come farlo con Matico?

Il procedimento è praticamente identico a ciò che hai visto prima. L’unica cosa che cambia è la risposta alla domanda “What style should be used?”, infatti stavolta devi cliccare su “Modal”, e poi decidere se inserirlo in cima, in mezzo o in fondo alla pagina.

creare-pop-up-modal-mail

Notification Pop-up e Full Page pop-up

Ora che hai capito il meccanismo per crearli su Matico, ti mostro due esempi di “notification pop-up” e di “full page pop-up”.

Il primo è un tipo di pop-up poco invasivo, mentre il secondo è il pop-up più invasivo che esiste.

Quale utilizzare?

Il suggerimento che posso darti è quello di provare, provare, provare e verificare, su Google Analytics, la frequenza di rimbalzo dei visitatori nelle pagine con i pop-up più invasivi, rispetto a quelle con pop-up meno invasivi. Inoltre, grazie alle statistiche fornite da Matico, potrai avere delle informazioni sui tassi di conversione dei pop-up e lasciare, sul tuo sito, solamente quelli con le performance più elevate.

Ti lascio con gli esempi di cui ti parlavo

Notification pop-up

creare-notification-pop-up-matico

Full page pop-up

creare-full-page-pop-up-matico

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *