come aumentare traffico organico sito web

In questo articolo ti spiego come aumentare il traffico organico del tuo sito web tramite l’ottimizzazione di contenuti…che non sapevi ti avrebbero potuto portare tutto questo traffico!

Puoi avere articoli che generano già molto traffico, che sono ben posizionati su determinate keyword e che sono amati dai tuoi lettori. Da alcuni di essi, sicuramente, puoi ottenere ancora più traffico e lo puoi fare tramite i metodi che sto per presentarti.

Cose che imparerai dopo aver letto questo articolo:

  1. Utilizzare Google Search Console per trovare keyword da ottimizzare
  2. Individuare opportunità di ottimizzazione tramite Google Keyword Planner
  3. Misurare i risultati tramite Google Analytics

Utilizzare Google Search Console per trovare keyword da ottimizzare per il proprio sito web

Il punto di partenza è la configurazione di Google Search Console, che è il primo passo che ti consente di imparare a trovare le keyword da ottimizzare per aumentare il traffico.

Successivamente, dalla Home, accedi ai dati del tuo sito e clicca su “Analisi delle ricerche”

google search console analisi ricerca

In questo modo sarai in grado di conoscere i dati relativi alle keyword tramite le quali arriva il traffico sul tuo sito, tutte le pagine, i Paesi, il tipo di device utilizzato (pc, smartphone o tablet) ed il tipo di ricerca effettuata (web, immagini o video).

Ora devi selezionare le metriche necessarie ad ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno, in questo modo

google search console ottimizzazione query

In questo modo sarai in grado di vedere i clic che arrivano alle pagine del sito, in modo ordinato e crescente.

Ora ordina le pagine che compaiono per numero di clic ricevuti, dal maggiore al minore.

Come esempio prendiamo il caso di un sito sul dimagrimento su cui abbiamo applicato il processo, ovvero Vailo.

Ci siamo accorti che l’articolo http://www.vailo.it/juice-plus-dieta-fa-male era ben posizionata per la keyword “dieta juice plus”, generava traffico, ma avrebbe potuto generarne molto di più – cosa che poi è effettivamente accaduta dopo aver applicato questo processo.

Dopo aver individuato i tuoi articoli con il numero di clic maggiori, torna alla schermata precedente e fai una ricerca su “Query” e seleziona la pagina che vuoi ottimizzare nell’elenco delle “Pagine”.

query google search console

Successivamente, clicca su “Download”, alla fine della pagina, ed esporta tutte le Query.

In questo modo, avrai a disposizione un file .csv con una lista di tutte le keyword che ricevono visite dal web.

Individuare opportunità di ottimizzazione tramite Google Keyword Planner

Ora devi utilizzare Google Keyword Planner, che ti serve a conoscere il traffico che potenzialmente puoi riuscire ad ottenere per una determinata keyword.

Per poter avere accesso a questo strumento, devi creare un account AdWords e recarti sullo strumento di pianificazione per le parole chiave ed effettuare una ricerca in questo modo

strumento di pianificazione parole chiave google

Ora carica il file in .csv, che avevi scaricato da Google Search Console. In alternativa, puoi copiare ed incollare tutte le keyword nel box “Opzione 1”.

ricerca parole chiave google keyword planner

Se clicchi su “Idee per le parole chiave” avrai un’idea delle keyword connesse a quella principale, sulla quale hai costruito l’articolo.

Ciò che devi fare è selezionare quelle con più traffico, in modo tale che avrai delle opportunità per aumentare sensibilmente il numero di visitatori che giungeranno al tuo articolo.

Stiamo entrando nel vivo del processo 😉

Un altro fattore, di fondamentale importanza, per capire quali keyword selezionare tra quelle che hanno maggior traffico è la semantica.

Infatti, non è detto che keyword che contengono alcune parole in comune, contengono anche la stessa intenzione di ricerca e quindi c’è il rischio di inserire nell’articolo delle keyword poco attinenti alle richieste dei lettori.

Esiste uno stratagemma molto efficace per individuare keyword che potrebbero essere integrate con quella principale e consiste nell’effettuare una ricerca – nel nostro caso “juice plus opinioni” – e, in fondo alla pagina, scoprire quali sono le ricerche correlate, che gli stessi utenti effettuano. In questo modo sei sicuro di non sbagliare relativamente a semantica ed intenzioni di ricerca 🙂

ricerche correlate google

In questo modo abbiamo scoperto che la keyword “juice plus opinioni” – che genera 1.900 ricerche mensili – poteva essere utilizzata all’interno del nostro articolo e che, per farlo, avremmo dovuto inserire un paragrafo (h2) dedicato a quella keyword, all’interno dell’articolo stesso.

Prova a fare un check, adesso, sull’articolo dedicato alla dieta juice plus e, come vedi, quasi alla fine dell’articolo, c’è il paragrafo di cui ti parlavo 😉

Quindi, ricapitoliamo il processo:

  1. trovare, tramite Google Search Console, un contenuto che attira molte visite
  2. individuare keyword correlate, in termini semantici, che generano molto traffico
  3. modificare il contenuto inserendo un paragrafo (h2) dedicato a quella determinata keyword
  4. ottimizzare la pagina in ottica SEO e semantica

Ecco il risultato che abbiamo ottenuto, grazie a questo processo 😉

ricerche google search console

Misurare i risultati tramite Google Analytics

Ed ora ti spiego come puoi monitorare i risultati, all’interno della specifica pagina, utilizzando Google Analytics.

Dopo averlo installato sul tuo sito ed aver selezionato il dominio che vuoi monitorare, devi effettuare un confronto tra il traffico che generava il contenuto PRIMA di questa ottimizzazione e quello che genera DOPO un mese.

Per farlo, innanzitutto imposta l’opzione per confrontare i dati ad intervalli temporali diversi, in questo modo

confronto google analytics

Poi, visualizza i dati relativi all’acquisizione del traffico organico, così

traffico organico google analytics

Ed infine seleziona “Pagina di destinazione”.

pagina destinazione google analytics

Ora puoi visualizzare i risultati ottenuti e verificare quanto effettivamente il traffico su quel determinato contenuto è cresciuto, in seguito al processo di ottimizzazione, che ti ho appena presentato.

Puoi utilizzare questo metodo semplice e veloce per ottenere traffico organico extra su molti dei contenuti del tuo blog. Quando avrai finito di ottimizzare tutto il sito, il risultato sarà stupefacente 😉

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo sui tuoi social e fammi conoscere, nei commenti, quali risultati stai ottenendo e su quali keyword stai lavorando per ottimizzare il tuo sito 🙂

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *