innovazione-startup-raffaele-gaito

Innovazione e Startup: la situazione italiana – Intervista a Raffaele Gaito

Raffaele Gaito è growth hacker e startup mentor. Ovvero uno di quei professionisti capace di velocizzare il processo di digitalizzazione, e di crescita, di un sistema economico. Crescita, per un Paese come l’Italia, significa capacità di saper innovare e mettere in atto quel processo di distruzione creatrice, già ampiamente documentato dagli economisti statunitensi degli anni ’90, e che finalmente, anche nel nostro Paese, sta iniziando a mettere radici.

La startup è il veicolo attraverso il quale l’innovazione acquista concretezza e uno dei pochi strumenti, se non l’unico, che può permettere alle aziende italiane di ritrovare competitività e credibilità, al di fuori dei confini nazionali.

Raffaele, sono contento di poter ospitare una figura come la tua, qui su Matico. Ti dò il benvenuto 🙂

DOMANDA: Startup è un termine del quale è stato fatto un uso, ed un abuso, quasi insopportabile negli ultimi anni. Soprattutto, a livello di mass media, “fondare una startup” è diventato uno slogan demagogico, che rischia di avere un effetto distorsivo del reale significato. Mi hanno molto divertito le tue “chat tra startupper e investitore” che hai pubblicato sulla tua pagina Facebook, ma anche suscitato una profonda riflessione.

Come siamo messi, ad inizio 2017, in Italia, sul tema startup?…

Web-Marketing-condivisione delle informazioni-intervista-Fabio-Paglione

Web Marketing e condivisione delle informazioni: intervista a Fabio Wild

Fabio Wild è il fondatore del blog Final Design e del relativo canale YouTube, che si occupa di realizzare tutorial relativi alla creazione di siti e alla loro promozione sul web.

Nel suo blog puoi trovare una miniera di informazioni, suddivise per categorie, che ti aiuteranno a partire da zero, dall’implementazione di una strategia di business alla realizzazione, a livello pratico, di un sito e alle tecniche di marketing più efficaci, per estrarre il massimo del valore, dai tuoi clienti.

DOMANDA: Fabio, ti dò il benvenuto su Matico.

Appena atterrato sul tuo sito, mi ha subito colpito l’impostazione dell’homepage e della struttura, a livello grafico. Hai scelto uno stile differente dai blog che si vedono in giro di solito, sui temi legati al web marketing.

Con questo tipo di impostazione, qual è il tasso di conversione dei tuoi visitatori in iscritti alla mailing list?

RISPOSTA: Innanzitutto ciao Lorenzo e grazie per avermi concesso quest’intervista.

Final Design è un sito molto giovane ed il canale YouTube lo è ancora di più, finalmente dopo svariati blog anonimi mi sono deciso ad aprirne uno dove ci metto la faccia e parlo di quello che faccio in maniera esplicita. Nonostante il settore sia ultra-competitivo il sito è in costante crescita, sopratutto grazie ad un duro lavoro lato SEO.

intervista-marco-cavicchioli-growth-hacking-bitcoin-marketing-automation

Growth Hacking, Bitcoin e Marketing Automation: intervista a Marco Cavicchioli

Marco Cavicchioli è docente, divulgatore e consulente di Web Marketing, oltre che Youtuber apprezzato e seguito, sui temi legati al digital.

Si occupa di web dal lontano 1999 e oggi, dopo un’esperienza quasi ventennale, tramite il suo sito marcocavicchioli.it, offre corsi e consulenze a professionisti ed aziende, che vogliono investire, e crescere, nel digitale.

Nel suo sito puoi trovare, grazie ad un’intensa attività di blogging, che Marco cura costantemente da anni, numerosi spunti e approfondimenti su temi come innovazione e branding, che sono basilari e propedeutici allo sviluppo e alla crescita di una start-up e, in generale, a quello di un sistema economico di un Paese “del primo mondo”, come l’Italia.

marco-cavicchioli-growth-hacker-bitcoin-marketing-automation

Ciao Marco e benvenuto su Matico 🙂

DOMANDA: Nel tuo sito ho letto che ti occupi di web dal 1999 – praticamente un’eternità – ci racconti la tua “prima volta” con Internet? Qual è stato il colpo di fulmine, che ti ha fatto capire che avresti voluto dedicare la tua vita a questo settore?

RISPOSTA: Al tempo studiavo al Conservatorio di Torino, e decisi di mettere online alcune mie composizioni musicali (all’epoca si usavano ancora i file midi, perché gli MP3 dovevano ancora diffondersi).